NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Delibera Formazione

Riassunto articoli delibera

1. Chi ha il compito di verificare la formazione permanente degli iscritti?
Il Consiglio Provinciale dell'Ordine.
2. Da quando decorre il periodo formativo?
Dal 1 gennaio dell'anno successivo a quello di iscrizione. Es. iscritto nel giugno del 2009, la formazione decorre con il 1 gennaio 2010.
3. Quale è la durata del periodo di formazione obbligatoria?
Ha una durata a ciclo triennale, sempre solare ( es. 1/1/2010 – 31/12/2012 )
4. Come si misura l'unità di formazione permanente?
E' il credito formativo professionale (CFP). Un CFP corrisponde a 8 ore di attività formativa.
5. Quale è l'obbligo di formazione triennale per l'iscritto?
Ammonta a 12 CFP pari ad un monte ore di 96, di cui almeno 2 ( 16 ore) devono essere conseguiti nel 1° anno.

Anno solare CFP Monte ore
1°   4 (almeno 2) 32 ore
2°  4 32 ore
3°  4 32 ore
Totale  12 96 ore

6. Posso scegliere liberamente l'attività di formazione?
Si, anche se 0,5 CFP ( 4 ore) all'anno devono riguardare argomenti inerenti l'ordinamento professionale, la deontologia, la previdenza, la fiscalità, la tutela dei dati personali, la tutele della salute e della sicurezza degli studi professionali, l'infomation tecnology e l'organizzazione dello studio professionale.
7. Posso seguire attività di formazione annuale per un monte ore superiore alle 32 ore ( 4 CFP)?
Si nel qual caso le ore eccedenti vengono tenute valide per l'anno solare successivo.
8. Quale è l'attività del CONAF nell' ambito della formazione permanente?
Predispone l'elenco delle materie oggetto di formazione, verifica i programmi e le attività predisposte dall'ordine provinciale, può promuovere corsi anche a distanza per gli iscritti, predispone eventi formativi a livello nazionale a cui attribuisce i rispettivi crediti.
9. Quale è il compito del Consiglio Provinciale dell'Ordine?
Attivare attività di formazione singolarmente o in collaborazione con altri ordini ( es. Interprofessionale) nelle materie oggetto di approfondimento e di aggiornamento sia a livello nazionale che provinciale.
10. Valutazione dei crediti formativi professionali:

Attività formative

Crediti attribuiti certificati

Limiti massimi annuali

Partecipazione a corsi di formazione e aggiornamento, congressi, seminari, convegni, giornate di studio

 

1 CFP ogni 8 ore

 

Superamento di esami in corsi di laurea

universitari

1 CFP ogni CFU

( credito formativo

universitario)

 

Partecipazione a seminari di studio, anche

monotematici anche all’interno di dottorati

di ricerca.

 

1 CFP ogni 8 ore

 

Partecipazione a master universitari.

1 CFP ogni CFU

( credito formativo

universitario)

 

Partecipazione all’Assemblea annuale degli iscritti dell’ordine provinciale ( vedi delibera del Consiglio Provinciale   del 1 marzo 2010) a seguito delibera Conaf nr. 4 del 25.02.2010.

 

0,25 CFP

 

Partecipazione alle commissioni di studio e gruppi di lavoro del Consiglio nazionale, delle Federazioni regionali e degli Ordini

0,5 CFP riunione

2 CFP

Partecipazione ai gruppi di lavoro e alle commissioni di studio degli organismi nazionali e internazionali cui aderisce il Consiglio nazionale

0,5 CFP riunione

1 CFP

Partecipazione alle commissioni per gli esami di stato per l’esercizio della professione di dottore agronomo e di dottore forestale

1 CFP/sessione

1 CFP

Relazioni a congressi, convegni, seminari, corsi post-laurea, master universitari e corsi di aggiornamento

0,25 CFP per 1 ora o frazione di ora

1 CFP

Articoli scientifici o di natura tecnico-professionale pubblicati su house organi o su riviste a diffusione nazionale e internazionale, previa revisione di un comitato scientifico-tecnico

0,25 CFP per almeno 10.000 battute

3 CFP

Monografie scientifiche o di natura tecnico-professionale che riportino esplicitamente la revisione di un comitato scientifico-tecnico

0,25 CFP per almeno 10.000 battute

3 CFP

Docenze svolte presso Università ed enti equiparati nell’ambito di corsi di laurea o master, scuole di specializzazione o corsi di perfezionamento universitario da soggetti non dipendenti

1 CFP ogni CFU

3 CFP


11. Nel caso la mia attività formativa non sia riconducibile alle tipologie sopra indicate, mi viene riconosciuto un credito?
Solo se viene ritenuto idoneo dalla Commissione di Valutazione dell'Ordine provinciale e in ogni caso il credito riconosciuto è concesso nella misura massima di 4 CFP.

12.Chi è esonerato dalla formazione permanente?
a- maternità per un anno
b- grave malattia, infortunio, servizio militare, assenza dall'Italia, in ogni caso sempre per un periodo di sospensione dell'attività oltre i 6 mesi.
c- chi ha 65 anni di età e/o 35 anni di iscrizione all'Ordine.
d- iscritti che non esercitano la professione, neanche occasionalmente.
e- altri casi di documentato impedimento derivante da accertate cause di forza maggiore.
13. Gli iscritti a margine devono attuare la formazione permanente?
No sono esonerati, l'obbligo scatta solamente nel momento in cui esercitano la professione con ritiro del timbro alla sede dell'ordine e l'iscrizione non a margine.
14. Come comunico all'ordine i corsi frequentati?
Nel caso di attività formative interne all'Ordine, è il medesimo che provvede ad aggiornare il curriculum formativo dell'iscritto. In caso di formazione esterna, devo comunicare entro il 31 dicembre di ogni anno, utilizzando un modulo predisposto dall'Ordine l'attività formativa svolta.
15. Se non attuo l'attività formativa, cosa mi succede?
Il Consiglio dell'Ordine procede con sanzione disciplinare.
16. Chi fa parte della Commissione di valutazione?
E' designata dal Consiglio dell'Ordine Provinciale ed è composta da 3 membri, scelti tra gli iscritti, che abbiano almeno 10 anni di anzianità di iscrizione all'ordine.
17. Quando entra in vigore il presente regolamento?
Con 1/1/2010, però per il periodo iniziale, che va da tale data sino al 31/12/2012 è considerato periodo di sperimentazione e ciò comporta che i crediti formativi richiesti siano 9 ( 72 ore in tre anni) anziché 12.
18. Posso far riconoscere crediti da attività precedenti il corrente anno?
Si sono ammessi come crediti tutte le attività di aggiornamento svolte nel corso del 2009.
19. Come posso far riconoscere tali crediti?
Per le attività di formazione svolte, l'ordine sta verificando le presenze ai vari incontri e fornirà a breve agli iscritti i CFP raggiunti. Nel caso di altra attività di formazione attuata dall'iscritto nel 2009 deve far segnalazione all'Ordine fornendo il programma svolto e la dichiarazione attestante la frequenza rilasciata dall'organismo organizzatore.