NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'Ordine

L’Ordine è l’istituzione di autogoverno di una professione riconosciuta dalla legge a cui lo Stato, sulla base del principio di sussidiarietà, ha affidato un delicato ruolo di garanzia. Esso ha, infatti, il compito di tutelare i cittadini sulla qualità della attività professionale dei propri iscritti in ragione della loro preparazione professionale, della loro responsabilità etica e della corrispondenza dei compensi al livello delle prestazioni fornite. Secondo quanto prescritto dalla Carta Costituzionale, per l’abilitazione all’esercizio professionale e l’ammissione all’Ordine è necessario sostenere un esame di Stato e, una volta iscritti, si dovranno osservare i dettami di un codice di comportamento e l’obbligo di una formazione continua. Accertare tutto ciò spetta proprio all’Ordine professionale. I Dottori Agronomi e Dottori Forestali sono professionisti al servizio dei cittadini e degli Enti per uno sviluppo sostenibile ed il miglioramento della qualità della vita, in prima linea per la valorizzazione delle attività agricole e forestali nel rispetto del territorio e dell’ambiente, tecnici qualificati nella progettazione e gestione del verde e del paesaggio.

Ogni Ordine è diretto da un Consiglio eletto tra gli iscritti che cura l'osservanza della legge professionale e delle attività affidategli dalla legge.
tra le altre l'Ordine svolge attività dirette a due forme sostanziali di tutela:

  • nei riguardi dei cittadini, nella loro qualità di potenziali committenti (pubblici o privati), affinché abbiano la certezza di rivolgersi a professionisti dotati dei requisiti di competenza (titolo di studio e abilitazione all'esercizio professionale) e di integrità morale (condotta deontologicamente corretta);
  • nei riguardi degli iscritti all'Ordine, per la repressione dell'esercizio abusivo della professione e per la tutela dei titoli di dottore agronomo, di dottore forestale nonché degli altri titoli professionali.

L'attività dell'Ordine è diretta prevalentemente ai territori della provincia di residenza degli iscritti.
L'Ordine amministra la giustizia professionale rivolta alla repressione dei comportamenti deontologicamente scorretti attraverso provvedimenti di richiamo, censura, sospensione e radiazione.


A livello regionale l'attività istituzionale degli ordini è coordinata dalla Federazione regionale degli Ordini dei dottori agronomi e dei dottori forestali del Trentino la cui Assemblea riunisce i consiglieri degli ordini provinciali. La Federazione è diretta dal Consiglio costituito dai presidenti degli ordini provinciali.
Al livello nazionale vigila il Consiglio dell'Ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali con sede in Roma, composto da 11 membri eletti dai consigli degli ordini.