NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Convenzione Lub

lub 22 marzo 2012 

Accordo siglato nella cittadina altoatesina fra il presidente Sisti (Conaf) e il rettore Lorenz, Agronomi e Università di Bolzano: siglata convenzione per formazione e crescita professionale.

Collaborazione in ambito scientifico, professionale e formativo. Sono questi i capisaldi della convenzione siglata fra il Consiglio dell’ordine nazionale dei dottori agronomi e dei dottori forestali (Conaf) e la Facoltà di Scienze e Tecnologie della LUB.
La convenzione fra Conaf e Libera Università di Bolzano intende promuovere il processo di accreditamento dei percorsi di formazione e aggiornamento professionale; vuole promuovere, nel rispetto delle rispettive competenze, ogni forma di collaborazione nell’intera rete nazionale dell’ordine dei dottori agronomi e dei dottori forestali e delle Facoltà di Scienze e Tecnologie di Bolzano, al fine di stimolare e incrementare l’integrazione tra formazione superiore e ambiente professionale, di valorizzare le conoscenze e le competenze proprie dei dottori agronomi e dei dottori forestali, di facilitare l’orientamento e la progettazione per la ricerca professionale e di agevolare ogni altra finalità prevista nel presente protocollo.
L’Università, inoltre, intende favorire lo svolgimento di attività di ricerca anche professionale e di formazione in collaborazione con enti esterni, al fine di sviluppare ricerche in comune e di completare la formazione dei propri studenti.

Una convenzione che vuole favorire lo scambio di opinioni e la reciproca conoscenza delle posizioni ufficiali sulle attività di interesse della professione di dottore agronomo e dottore forestale. «Fra gli obiettivi dell’accordo – sottolinea il presidente Conaf Andrea Sisti – quello di promuovere la conoscenza dell’offerta formativa, sul fornte delle scienze agraeie, delle Facoltà di Scienze e Tecnologie, dello sviluppo della professione e dei percorsi di formazione permanente nei confronti di tutte le parti interessate al loro operato (scuola, studenti, famiglie, laureati, professionisti, enti pubblici e privati, imprese)».

Fra gli altri erano presenti il sindaco di Bolzano, Luigi Spagnolli; Fabio Palmeri, consigliere nazionale Conaf; Claudio Maurina, presidente regionale della Federazione dei dottori agronomi e dei dottori forestali; Massimo Tagliavini, preside della Facoltà di Scienze e Tecnologie; Matthias Platzer, presidente provinciale della Camera degli agronomi forestali.